Archives

Cyberbullying

VIDEO ideato e prodotto da alcuni studenti contro il Cyberbullismo.

Dopo la presentazione dell’argomento con la definizione di cosa sia il “cyberbullying”, del perché questo tipo di molestie sia diverso dagli altri, e quali possono essere gli effetti negativi su chi viene preso di mira, sono stati assegnati due compiti (tasks) agli studenti.

Task 1
Write your answers to these questions:
A) What are the reasons of cyberbullying?
B) What should we  do to stop cyberbullying?

Indagine sulle cause, quindi, e formulare proposte per fermare questo fenomeno dell’era digitale.

Le risposte andavano inserite in un padlet condiviso.

Task 2

CREATE AN ANTI CYBERBULLYING VIDEO

Gli studenti slovacchi hanno risposto con un video, ma anche con un nuovo strumento che si chiama TOLKSche usa immagini e fumetti per simulare una conversazione. 

Per i curiosi questo è il link: https://tolks.io/#!/tolk/-KfXLN1j1AurHvAAl_Vp

Ecco qui invece il video ideato e prodotto dagli studenti italiani.

Apprendere vocaboli e definizioni con le Learning Apps

Computer Lab per apprendere alcuni termini di informatica.

Studenti nel computer lab della scuola, impegnati nello stesso compito in tre Paesi diversi.

ITALIA, SLOVACCHIA E ROMANIA
 

 

Cittadinanza attiva e digitale: attività didattica 1

La pagina è stata creata sul Twinspace dalla partner Zuzana Meszarosova (che mi ha autorizzato a pubblicarne i contenuti).

E’ una vera e propria lezione sui diversi tipi di Cittadinanza.

Inizia con un padlet che invita gli studenti a definire il proprio concetto di Cittadinanza digitale come illustrato dalla foto.

Prosegue poi dando BASIC DEFINITIONS di:

  1. Citizenship
  2. Active citizenship
  3. Digital citizenship: caratteristiche e comportamento di un cittadino digitale, nove elementi basilari di cittadinanza digitale illustrati anche da un’immagine, ambiente scolastico e comportamento dello studente dentro e fuori dalla scuola.

La lezione prosegue con un Digital Citizenship Test creato con Google Module con 10 domande quiz ed esito del test.

Il risultato del test è stato pubblicato dalla docente con  SlideShare.

Logo del progetto

I partner creano le loro idee per il logo del progetto e poi votano per scegliere il logo più rappresentativo del progetto.

Il sito usato per la votazione è TRICIDER

Il logo più votato è della scuola slovacca.

Questi i loghi creati dagli studenti italiani.

 

 

Sondaggio: @ctive @nd Digital Citizenship Dimensions

Indagine statistica sull’uso di Internet, realizzata in collaborazione da studenti italiani, slovacchi e romeni per un progetto eTwinning.

Il sondaggio verrà proposto in tutti e tre i Paesi partecipanti e i dati raccolti saranno analizzati in modo comparativo. L’esito del sondaggio verrà pubblicato sul sito della scuola, sul Twinspace del progetto, e su questo sito.

Sondaggio in italiano  (link)

Here the International Survey, made by all the students.

Conoscersi: scuole e città

 eTwinning è anche un mezzo per conoscere l’Europa

Gli studenti partecipanti, oltre a presentare se stessi e la scuola a cui appartengono, presentano la città in cui la scuola ha la sua sede mostrandone i lati per loro più significativi.

 

 

Molto interessante è la presentazione della città di Constanta realizzata dagli studenti del Colegiul National Pedagogical Bratescu (Romania).

Digital tools: VOKI

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

VOKI è un software che permette di presentare contenuti animando un’immagine digitalizzata e registrando la voce narrante. La mia collega l’ha utilizzato per presentare il progetto.

E’ un software per la didattica, e nella versione free ha un link per la condivisione. L’incorporamento è invece possibile solo dopo una sottoscrizione a pagamento.

LET’S MEET

Per presentarsi gli studenti hanno usato una bacheca Padlet, dei video homemade con la propria webcam e Magisto, un editor per storytelling.

Oltre ai link voglio mostrarvi degli esempi.

Creato con Padlet

Adesso chiunque può aggiungere dei post. Ma attenzione: solo l’autore del padlet può eliminarli.  🙂 

Non conoscevo questa App prima d’ora, ma lavorando con progetti eTwinning si impara sempre qualcosa di nuovo.
E’ un editor di storytelling utilizzato dalla partner slovacca ed ho voluto sperimentarlo.
E’ davvero semplice. Come al solito basta registrarsi, inserire delle foto o dei brevi filmati, scegliere l’audio che fa da colonna sonora ed un titolo.
Certo il risultato non è per professionisti esigenti, ma è talmente facile da usare che a scuola, dove la campanella spesso interrompe il lavoro, può essere davvero utile.

EQL 2016 European Quality Label

EQL 2016 al Liceo “Carlo Porta” di Erba

EQL 2016 riconosciuto al progetto eTwinning “Women’s @mb@ss@dors at School”

Dopo il riconoscimento del Quality Label da parte di eTwinning Italia nel mese di agosto scorso, la nostra scuola ha ottenuto l’EQL 2016, Certificato di Qualità Europeoper l’eccellente qualità del lavoro sul progetto eTwinning “WOMEN´S @MB@SS@DORS @ SCHOOL”. Ciò significa che il lavoro della prof.ssa Letizia Divino, quello degli studenti che hanno partecipato al progetto e della scuola sono stati riconosciuti ai massimi livelli europei.

Tale riconoscimento comporterà l’inserimento del progetto in un’area speciale del Portale europeo www.etwinning.net, un’area che raccoglie esempi di buone pratiche per essere condivisi dall’intera comunità didattica europea e poter ispirare altri progetti eTwinning.

Questo progetto è già stato presentato al pubblico internazionale da Zuzàna Meszarosova, Ambasciatrice eTwinning e partner del progetto, durante un workshop della Conferenza “Citizenship: a new ethic for the 21st Century. The contribution of eTwinning”, che si è tenuto a Firenze dal 21 al 23 settembre 2016, a cui hanno partecipato dirigenti scolastici e docenti provenienti dai paesi aderenti al programma eTwinning (inclusi i nuovi paesi – Bosnia-Erzegovina e Albania – aderenti al programma dal gennaio 2015) e da alcuni dei paesi terzi che partecipano a eTwinning Plus (Armenia, Moldova, Georgia e Ucraina).

La nostra scuola ha dunque conseguito un risultato davvero importante, che va oltre ogni più rosea aspettativa della responsabile del progetto, che nel frattempo ha dato inizio ad un nuovo progetto eTwinning dal titolo “Active and Digital Citizenship Dimensions”.

 

eTwinning Quality Label per un progetto “di ampio spessore sociale”

Grazie a eTwinning

eTwinning quality label 2016

eTwinning Quality Label: ricevere un riconoscimento nazionale per un progetto è sempre una grande soddisfazione.

Ma riceverlo per questo progetto eTwinning,  nato all’improvviso e con il solo incoraggiamento del Dirigente mi riempie di orgoglio, anche perché, strada facendo, alcuni docenti hanno volontariamente offerto un contributo.

Pur avendo iniziato in assoluta solitudine, molti hanno reso possibile questo riconoscimento e penso che sia venuto il momento di un doveroso e pubblico ringraziamento:

innanzitutto agli studenti tutti che sono stati i veri protagonisti;

alla mia partner slovacca, ambasciatrice eTwinning nel suo Paese, che mi ha sempre incoraggiato e sollevato il morale nei momenti di sconforto;

ai colleghi che hanno partecipato e al personale ATA sempre disponibile;

al Comitato studentesco che ha convinto i miei studenti a recitare dal vivo in un’assemblea dedicata al tema della violenza contro le donne;

al Consorzio Erbese che ha incontrato gli studenti per parlare della situazione della violenza sulle donne nel territorio;

e alla disponibilità dell’Onorevole Sergio Cofferati, che, in qualità di Membro del Parlamento Europeo, ha avvicinato il Liceo alla politica europea con un linguaggio semplice e comprensibile, rispondendo puntualmente e con efficacia alle domande che gli studenti hanno rivolto su varie tematiche di attualità rendendo il 6 maggio 2016 una data che non potrò mai dimenticare.

Un riconoscimento dunque da condividere con tutti.

Ma non è ancora finita. Chicca finale: gita a Strasburgo con visita al Parlamento europeo grazie all’invito del MEP nel 2017!